martedì 31 gennaio 2012

IPHONE 5 E TECNOLOGIA NFC.

L'NFC e' un nuovo sistema di pagamento rapido, ma piu' che altro per piccoli pagamenti, gia'' introdotto in giappone qualche anno fa, dove permetteva agli utenti di poter pagare un biglietto della metropolitana o una bibita al distributore automatico, in modo rapido e senza fare nessuna fila oppure di portare con se delle monetine.

Su Iphone 5, l'NFC, potrebbe essere un vantaggio perche' la sua tecnologia potrebbe essere integrata con i dati iTunes, quindi non sara' necessario inserire alcun dato, magari dovranno essere accettati termini e condizioni di servizio per poter approvare ed attivare il servizio. L'accordo e' ancora in discussione, ma sicuramente, ci sara' un prossimo arrivo di iPhone % con tecnologia NFC al suo interno.

BENETTON SALUTA PIAZZA AFFARI, CON UN'OFFERTA PUBBLICA D'ACQUISTO, AVENTE COME OGGETTO I TITOLI DELLA SOCIETA'.


Il grande colosso Benetton, potrebbe forse lasciare piazza affari, un comunicato ufficiale della holding di famiglia che possiede il 67% del capitale Benetton e il 5% di azione proprie, intanto la stessa vuole informare che mettera' sul mercato azionario, in relazione all'andamento delle contrattazioni delle azioni ordinarie Benetton Group, Edizione S.r.l., un'offerta pubblica di acquisto, avente come oggetto i titoli della societa' non ancora in possesso di Edizione finalizzata al delisting. Gli organi competenti si riuniranno nella giornata di domani per decidere il tutto.

Tutti i derivati di Benetton, (nella foto fratelli Benetton) le azioni ordinarie e i relativi strumenti, resteranno sospesi per quando riguarda le negoziazioni a Piazza Affari, fino a domani e la Borsa Italiana aveva sospeso in mattinata, in attesa di un comunicato del gruppo,  Benetton Group, dove il titolo segnava un rialzo del 7,93% e dopo un picco del 9,3% a 405 euro. Sul mercato finanziario circolavano delle voci infondate, di una possibile alleanza di Benetton con il gruppo Spagnolo Inditex, proprietario del marchio Zara, dove alla borsa di Madrid Inditex segnava una flessione dello 0,4% a 66,9 euro.

lunedì 30 gennaio 2012

UNIPOL INSEGUE SENZA TREGUA LA FONSAI, PER DIVENTARNE LEADER.

La corsa senza tregua per Unipol nei confronti di FonSai e unica e irripetibile, raddoppiando le dimensioni con oltree 19 miliardi di premi. Ma diventare leader nazionale dei rami danni non sara' impresa semplice. La multinazionale, in questa corsa a ostacoli, dovra' ottenere dalla Consob l'esonero dall'Opa su Fonsai, verificare che i sacrifici richiesti dall'antitrust non siano tali da inficiare la convenienza dell'integrazione, e non da ultimo, convincere il mercato che vale la pena scommetter sull'operazione, mettendo di nuovo in mano al portafoglio per una duplice ricapitalizzazione dell'ordine di un paio di miliardi.

L'Authority si sarebbe trovata in imbarazzo, a dover decidere un salvataggio tra azionisti "privilegiati", beneficiari di Opa,  e azionisti "penalizzati", minoranze di Fonsai, che l'unica loro prospettiva, quella di sottoscrivere un'aumento di capitale. Quello che invece si starebbe ragionando ora prevederebbe un aumento di capitale di Premafin, riservato a Unipol, consegnando le chiavi della Holding alla compagnia Bolognese, permettendo all'azionista di maggioranza di fare la sua partenecessaria fino a ricapitalizzare la FonSai.

sabato 28 gennaio 2012

COLLEZIONE VUITTON. NASCE A ROMA IL PRIMO GRANDE COLOSSO DEL LUSSO.

Roma. Nasce nella capitale la prima Maison Vuitton, un tempio del lusso, oltre 2.500 metri quadrati dispoti su tre piani, per dare spazio ed ospitare alle collezioni Vuitton. Pelletteria, abbigliamento e accessori uomo/donna. Questo Colosso dell'Economia era un cinema, che fu chiuso nel 1991, e da allora e' stato abbandonato. Ieri grandi personaggi hanno reso omaggio a Maison Vuitton, il ceo venuto da Parigi e il presidente Yves Carcelle, il vice presidente del marketing e comunicazione Bernard Arnault e Pietro Beccari, di cui quest'ultimo salira' al vertice il 1° febbraio dando il cambio a Micheal Burke che diventera' ceo di Bulgari, tutti questi sono il piu' grande lusso al mondo, con un portafoglio che oltre a Vuitton, compre, Dior, Emilio Pucci, Berluti e Fendi.

L'archistar di questo nuovo negozio, e' Peter Marino, di cui e' stato ieri all'inaugurazione anche la guida. Uno spazio anche culturale dove lo stesso Marino, poche ore prima dell'inaugurazione ha lavorato nella scelta dei quadri da appendere al primo piano, allestito anche da un grande schermo, opere d'arte disseminate un po' dappertutto e un'angolo-libreria sempre al primo piano. Insomma uno spazio Etoile, uno spazio culturale dove forse rispecchia anche il suo carattere, il carattere di Peter Marino che ha creato una realizzazione unica nel suo stile. Un progetto che vuole ancora creare qualcosa di speciale. Delle proiezione, dei piccoli cortometraggi di circa 15-20 minuti, in modo da non annoiare il cliente o il visitatore, con un vero e proprio film. Dei "corti" dove verrano proiettati opere contemporanee da classici del passato e in piu' verranno organizzate delle serate a tema. Tutto questo, un modo per fare shopping originale e divertente entrando come pionieri nel mondo del mercato.

giovedì 26 gennaio 2012

Marcegaglia: no al salario minimo. Ammortizzatori vanno mantenuti almeno per i prossimi due anni

No al salario minimo «che rischia di disincentivare al lavoro» e sì al mantenimento dell'attuale assetto degli ammortizzatori, cig straordinaria e mobilità, «per far fronte alle moltissime ristrutturazioni da gestire». Sono questi i punti che per la leader di Confindustia, Emma Marcegaglia, dovrebbero tornare al centro del confronto tra governo e parti sociali per la riforma del mercato del lavoro.

«Noi rimaniamo convinti che in una situazione come quella italiana il salario minimo rischia di disincentivare al lavoro: abbiamo un tasso di occupazione troppo basso e rischiamo di avere, a salario minimo, 20 milioni di persone», spiega lasciando viale dell'Astronomia al termine di un convegno sull'Expo. Non solo.

«Abbiamo già detto che per i prossimi due anni abbiamo moltissime ristrutturazioni da gestire e quindi abbiamo bisogno di tutti gli strumenti che abbiamo, cig straordinaria e mobilità che oltre tutto ci autofinanziamo», aggiunge, ribadendo come gli imprenditori «per il futuro siano anche disposti a ragionare su una nuova architettura» che però è ancora tutta da verificare. «Dobbiamo vedere qual è la più efficiente, questa o quella che ha in mente il ministro con una cig ridotta, sussidi di disoccupazione e salario minimo», prosegue.
Confindustria, ribadisce ancora Marcegaglia, «è aperta ad un ragionamento con numeri alla mano, in modo serio senza voler erigere nessuna barriera contro». Ma, ripete ancora, «i prossimi due anni, due anni e mezzo dobbiamo poter avere questi strumenti a disposizione perchè avremo molte ristrutturazioni da gestire».

Marcegaglia ha anche annunciato che Confindustria e sindacati si incontreranno la prossima settimana per mettere a punto una "lettura" congiunta sulla futura riforma del mercato del lavoro dopo l'incontro con il governo dei giorni scorsi: «Su alcuni punti mi pare abbiamo visioni comuni, dagli ammortizzatori sociali alla flessibilità in entrata. Sugli altri punti vedremo perchè noi vogliamo anche parlare di flessibilità in uscita», aggiunge. Un incontro, quello tra imprenditori e Cgil Cisl e Uil che, secondo alcuni, potrebbe avvenire giá martedì o mercoledì prossimi.

mercoledì 25 gennaio 2012

ECONOMIA: LONDRA LA RECESSIONE E' VICINA, IL PIL A -0,2% NEL QUARTO TRIMESTRE.

Londra, 25 gennaio 2012. Si fa sempre piu' vicina la recessione in Gran Bretagna. Il Pil scende dello 0,2% su base trimestrale, dopo il 0,6% del terzo trimestre. Una statistica cosi' gli analisti non se la sarebbero aspettata, una contrazione piu' contenuta, magari dello 0,1%. Infatti nel 2011 l'economia del Regno Unito registrava un rialzo dello 0,9%, quasi dimezzato rispetto al 2010. Questi dati sono stati diffusi dall'ufficio nazionale di statistica. Nel quarto trimestre l'economia britannica avanza dello 0,8% annuale.

LIBERALIZZAZIONI: IL CAPO DELLO STATO, NAPOLITANO METTE LA FIRMA SUL DECRETO.

Il provvedimento varato venerdi' scorso dal Consiglio dei Ministri, sulle liberalizzazioni, e' arrivato al Colle e prima della firma di Napolitano, e' stato esaminato dai tecnici del Quirinale. Insomma se l'Italia vuole stare al passo con l'Europa dovra' stare alle sue regole e cosi' che Napolitano firmando il decreto a voluto dare il consenso a questo pacchetto.

Prima dell'originale il Presidente della Repubblica aveva fatto una piccola ricognizione sul testo grezzo, dopo essere varata dal Consiglio dei Ministri la scorsa settimana, ed e' stata perfezionata ieri a seguito dell'invio del testo formalizzato dalla Ragioneria generale dello Stato. Cosi' dopo il via libera del pacchetto, da parte del Consiglio, Napolitano era intervenuto dicendo che cio' e' un comportamento deciso e corposo che incidera' molto sulle liberalizzazioni e le infrastrutture.









domenica 22 gennaio 2012

GIOVANI, DUE MILIONI SONO NULLAFACENTI.

Li chiamano "neet" da "not in education, employment or training". Sono i giovani italiani che non stanno ricevendo un'istruzione, non hanno un'impiego o altre attivita' simili e che non stanno cercando un'occupazione, forse per scelta o magari si aggrappano alla crisi . . . Sono piu' di 2 milioni in Italia, secondo l'Istat: il 24,9% delle donne e il 19,3% degli uomini tra i 15 e i 29 anni, che aumenta di pari passo con l'evolversi della crisi. A livello territoriale, Campania, Calabria e Sicilia sono le regioni con le quote piu' elevate seguite da Puglia e Basilicata. Nel sud il fenomeno del "neet" e cosi' diffuso che non ci sono grandi differenze tra i numeri degli uomini e quelli delle donne. Quella "cerchia" che forse come dice il logo "no job no money", rallenta un po' la nostra economia.

ITALIA, MENO OMICIDI E RAPINE MA UNA FAMIGLIA SU 4 HA PAURA.

Un'omicidio ogni centomila abitanti. Lo dice l'Istat: l'Italia piu' virtuosa di altri paesi europei. Ma il 26,6% delle famiglie avverte pericolo nella sua zona.


Italia sempre piu' virtuosa, ma spaventata. Nel 2009 l'Italia si e' collocata al di sotto della media dell'unione europea per quando riguarda gli omicidi volontari, con circa  un'omicidio ogni 100.000 abitanti, a fronte di una media europea, di 1,2 omicidi. Ma nel 2011 piu' di una famiglia su quattro (26,6%) segnalava la presenza di rischio di criminalita' nella zona in cui vive. Lo rivela l'Istat che ha presentato in questi giorni, l'edizione 2012 di "Noi italia 100 statistiche per conoscere il paese in cui viviamo". Il trend degli omicidi volontari, spiega l'istituto, e' decrescente dal 1991. Anche rapine e furti denunciati sono stati in calo nel 2009. le rapine denunciate sono state quasi 36 mila. Nel confronto europeo, l'italia si posiziona  per la prima volta  nel 20009 al di sotto della media dei 27 paesi dell'Unione. I furti denunciati nel 20009, invece, sono stati poco piu' di un milione e 300 mila. nel 2009 riferisce ancora l'istat, i condannati per delitto sono stati 257.282, cioe' 426,4 persone ogni centomila abitanti, in leggera dimuinizione rispetto all'anno precedente.

domenica 15 gennaio 2012

TRAGEDIA NAVE CONCORDIA: GUARDA IL VIDEO INEDITO E ORIGINALE DEL TERRORE SULLA SCIALUPPA .

In questo post voglio mostrarvi il video inedito e originale che ha girato uno dei passeggeri, a bordo di una scialuppa che si stava calando giu' dalla nave Concordia, per salvarsi, ma ad un cert punto la fune che reggieva la scialuppa si spezza, con un salto nel vuoto della stessa con i superstiti a bordo, di circa due metri. Attimi di terrore, dove si sentono le grida di qualche donna mentre il ragazzo incita a mantenere la calma.

G U A R D A   I L    V I D E O .

sabato 14 gennaio 2012

TRAGEDIA NAVE CONCORDIA. L'ISOLA DEL GIGLIO ACCOGLIE I SUPERSTITI CON UNA TAZZA DI LATTE CALDO E TANTA' BONTA'.

Continuano a  distanza di piu' di 24 ore dalla tragedia, che ha colpito le acque dell'Isola del Giglio, le ricerche dei dispersi, per dare un nome ad un'altro sopravvissuto. La nave Concordia che e' affondata a poche miglia del porto di Santo Stefano a Grosseto, a riportato a riva molti passeggeri in una notte triste , fredda, dove ha visto un caldo paesino raccogliersi intorno a questa gente, dove ognuno dava la propria ospitalita' e qualcosa di caldo per tirarli su. Un paese che ha visto i suoi abitanti uniti da una terribile tragedia, dove ognuno dava il suo contributo per trarre in salvo una vita umana, per dare una mano ad un bambino e uno straccio per coprirsi a qualche povero anziano. Gente che ha perso tutto, in quella che doveva essere la loro serenita' e il loro relax per otto giorni. Bar aperti fino a tarda notte. Famiglie del posto  pronti ad ospitare qualche superstite.

Qualcosa di eccezzionale, che ci fa riflettere molto e meditare su quando e' accaduto a questa povera gente, un minimo che doveva fare quel capitano che era al comando della grande imbarcazione e che invece con il suo egoismo ha pensato a salvarsi la pelle abbandonando la nave prima di tutti, e ora ne paghera' le conseguenze. Un'altro caso dove vede faccia a faccia il bene con il male, la bonta' sull'egoismo, ma anche se qui e' stato il male a prevalere, a provocare tre morti e qualche disperso, facendo perdere, forse in quella apocalisse, una speranza di vita, la nostra solidarieta' da lontano e quella tazza di latte caldo dell'Isola del Giglio ha potuto ridare una speranza a qualcuno, di poter ricominciare domani . . .

Lascio a voi le vostre emozioni e i vostri commenti . . .

mercoledì 11 gennaio 2012

MARIO DRAGHI, IL GOVERNATORE DELLA BANCA D'ITALIA, BECCATO SENZA CINTURE E CON IL CELLULARE MENTRE GUIDA. VALE ANCHE PER LUI: " LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI ".

Per chi non sapesse chi e' Mario Draghi, e' stato paparazzato alla guida della sua auto, privo di cinture di sicurezza e con il telefonino all'orecchio.

Un personaggio dello scenario Italiano molto prestigioso e potente, alla guida oggi della Banca Centrale Europea.

Era a bordo della sua utilitaria, a Roma, quando per sua sfortuna e' stato colto in flagrante da qualche paparazzo che ha reso pubblico la foto, dove si vede benissimo lui che e' al volante privo di cintura di sicurezza e con il cellulare all'orecchio costretto a guidare con una mano sola. Il presidente della Bce, ha commesso un'inflazione che gli dovrebbe costare: 10 punti sulla patente e una multa fino a 612 euro.

martedì 10 gennaio 2012

LA TIMIDEZZA QUANDO E' GRAVE SI CHIAMA: "FOBIA SOCIALE".

Ritorniamo a parlare di un' argomento molto importante,  la timidezza, che abbiamo discusso in post precedenti e voglio ritornare a precisare qualcosa di fondamentale e che forse potrebbe essere di aiuto a qualcuno o almeno lo spero.

Se di solito basta un'atteggiamento di auto-accettazione e qualche piccolo trucco psicologico per superare il problema della timidezza, in alcuni casi, fortunatamente abbastanza rari, serve qualcosa di piu'. Quando la timidezza rischia di diventare una vera e propria prigione e' necessario ricorrere a una terapia. Per esempio quando si tende a scansare le occasioni di contatto sociale, magari disdettando sistematicamente gli appuntamenti anche con gli amici. In questi casi e' meglio rivolgersi a uno specialista, perche' ci si potrebbe trovare di fronte, piu' che a un caso di timidezza, allo sviluppo di una "fobia sociale", un disturbo che rischia di sfociare nell'auto-emarginazione e nell'isolamento sociale. I migliori risultati si ottengono con la psicoterapia di tipo cognitivo-comportamentale, mentre il ricorso ai farmaci puo' avere un ruolo, temporaneo e breve, di supporto.

LA PORNOSTAR AMANDA FOX SI METTE NUDA E SI CANDIDA COME SINDACO NELLA BELLA TARANTO.

La bellissima e sensuale Amanda Fox, la popolarissima Pornostar a voluto affiancare la trasgressiva Cicciolina, nella corsa a diventare primo cittadino nella propria citta' natale e Amanda ha voluto farlo nella sua bella Taranto. Si e' resa pubblica nella citta' posando nuda tra gli ulivi ed il mare della citta', per la quale spira a diventare Sindaco. Ha voluto distinguersi dai precedenti candidati, che si propagandavano con i semplici volantini e manifesti affissi in tutto il paese, la Fox invece ha regalato ai suoi concittadini dodici mesi di sensualita', con curve da capogiro, sguardo trasgressivo e tatuaggi che segnano quella sua voglia di liberta', nelle sue foto sul calendario. Insomma una bella iniziativa dove farebbe venire la voglia a tutti di far parte del mondo della politica, una politica un po' diversa forse . . . con qualcosa di concreto . . . !!!

lunedì 9 gennaio 2012

SALUTE E BENESSERE: LA TIMIDEZZA, PICCOLI TRUCCHI COME VINCERLA !

Parlare spesso in pubblico mette a disagio molte persone. E infatti nel classico invito "Discorso! Discorso! Discorso!" rivolto ad un festeggiato da una folta schiera di amici e conoscenti c'e' il piu' bonario gusto per l'imbarazzo dell'oratore che un reale desiderio di sentirne le parole. Per alcuni, pero', i momenti di imbarazzo si presentano in occasione del tutto ordinarie: fare un reclamo, lasciare un messaggio in segreteria telefonica o chiedere un prezzo o un'indicazione stradale. Sono i timidi: per loro anche esprimere il proprio parere puo' essere un problema e per questo e' facile che vengano considerati degli introversi. In realta' le cose sono un po' piu' complesse: l'introverso ama la solitudine, ma non teme il confronto con gli altri, mentre il timido il piu' delle volte sente il bisogno del contatto sociale, vorrebbe stare in compagnia, ma teme di non essere in grado di gestire i rapporti. Non a caso, se si trova in una cerchia ristretta di persone fidate, il timido spesso non ha affatto quel comportamento chiuso che in altre situazioni rischia magari di farlo passare per un musone o un superbo. Questo timore si esprime a livello fisico sotto forma di tensione muscolare, accellerazione del battito cardiaco o del ben noto rossore al viso, mentre a livello psicologico l'ansia finisce per creare un po' di confusione e di "vuoto" in testa, tanto che spesso, una volta passata la situazione che gli ha provocato l'imbarazzo, il timido si ritrova a rimurginare sulle risposte e sulle cose che avrebbe potuto o voluto dire, ma che sul momento non riusciva a trovare nella propria mente.  In realta' questo "vuoto" e' in buona parte dovuto al fatto che la persona timida finisce per concentrare tutta l'attenzione su di se' e sulla preoccupazione di che cosa potrebbe pensare l'interlocutore di cio' che dira' e di cio' che sta pensando. Si chiama automatico tentativo di difesa della propria privacy emotiva lo porta a cercare di evitare il contatto con lo sguardo. Ed e' proprio questo comportamento a rivelare che sta prendendo sempre piu' piede uno stato di insicurezza. Ci sono dei piccoli trucchi per poter superare questi momenti di timidezza. Gli psicologi dicono che la prima cosa e' sdrammatizzare il problema ed imparare ad accettarsi: a parte alcuni casi estremi, nell'essere timidi non c'e' nulla di patologico. Infine volevo concludere col dirvi che commentando questo post, con una mia vecchia amica Viola Dante, la quale vi invito a conoscere il suo blog, salute e benessere, ci siamo ritrovati a parlare delle balbuzie, un problema che influisce sulla timidezza, ma sopratutto affligge molto l'individuo che ha causa di questi sintomi, porta il soggetto affetto da balbuzie, ha rinchiudersi in se stesso. Un problema che per grandi e piccoli porta  un'aria di sofferenza, un disordine del ritmo della parola. Un post molto interessante, quello di Viola sulle balbuzie, dove davvero per chi ha un amico, un parente o un conoscente affetto da questo malessere, forse chissa' . . . potrebbe risolvergli il problema, solo facendogli leggere questo articolo, dove sono descritte le sue cause, i sintomi, ma principalmente le sue cure: Clicca qui, per leggere il post di Viola Dante sulle balbuzie, le sue cause, sintomi e le sue cure.

domenica 8 gennaio 2012

L'INTELLIGENZA E I SUOI SEGRETI.

Che cos'e' l'intelligenza ? Per la maggior parte delle persone corrisponde alla capacita' di cogliere e risolvere problemi. Ma dare una definizione che vada al di la' di questa risposta e' difficile. Tant'e' che, a piu' di cent'anni dalla nascita della psicologia scientifica, le definizioni e le teorie sull'intelligenza si sprecano. Lunica cosa certa e' che dipende dal nostro cervello. Cosi' alcuni scenziati  hanno pensato di affrontare il problema da un altro punto di vista: esistono caratteristiche del cervello che assicurano una buona intelligenza? E se si, quali sono?

Lo stretto legame tra intelligenza e cervello era stato intuito fin dall'antichita' ma considerata la poverta' dei mezzi tecnici a disposizione per studiare questa relazione ci si era affidati ad osservazioni molto grossolane. All'inizio del secolo, Cesare Lombroso indicava in una fronte alta un'indice di intelligenza, basandosi sulla terapia che una scatola cranica piu' grande poteva contenere un cervello di maggiori dimensioni. Le cose sono pero' ben piu' complesse e soltanto i sofisticati mezzi delle neuroscenze contemporanee cominciano a farci intravedere il legame tra l'intelligenza e le strutture dell'organo che produce il pensiero. In effetti le dimensioni del cervello contano: un cervello piu' grande puo' contenere piu' neuroni, le unita' funzionali del cervello, e avere quindi una maggiore capacita' di elaborazione delle informazioni. Per convicersene basta far caso ad un fatto senza nulla togliere alle notevoli capacita' dell'elefante, i suoi sei chili di massa celebrale non riescono a reggere il confronto con il nostro chilo e mezzo. E il cervello di un ratto di pochi grammi, potra' essere considerato un'animale poco simpatico, ma certo non stupido. Per funzionare a dovere un corpo di maggiori dimensioni puo' infatti richiedere un ompegno di coordinazione cerebrale di molte funzioni che poco hanno  a che fare con l'intelligenza astratta. In effetti soltanto una parte del cervello gestisce le facolta' intellettive superiori: la corteccia cerebrale, quella che spesso viene chiamata materia grigia, in contrapposizione della materia bianca che ne costituisce la restante parte.

SALUTE: ARTRITE E ARTROSI LE DUE MALATTIE REUMATICHE DIFFERENTI TRA DI LORO. LE CURE CONTRO IL DOLORE.

Si fa spesso confusione tra artrite e artrosi.  Facciamo un po' di chiarezza "L'artrite" vera e propria e' uno stato infiammatorio che colpisce i tessuti molli dell'articolazione e puo' avere cause diverse: infettiva, reumatica, puo' essere la conseguenza di una gotta o di malattie di sangue come per esempio l'emofilia. Si distinguono poi due forme di artrite: quella acuta e quella cronica. La prima si manifesta con dolore articolare, gonfiore e arrossamento dell'articolazione e il suo esordio e' improvviso, cioe' che in pochi giorni si puo' raggiungere il picco massimo dell'infiammazione. Nell'artrite cronica invece il processo infiammatorio e' prolungato nel tempo. A causa di cio' si verifica la formazione di aderenze fibrose tra le strutture dell'articolazione che portano a una riduzione della mobilita' anche fino all'irrigidimento e  al dolore. Ci sono poi altri segni caratteristici dell'artrite: in questa patologia il dolore tende a presentarsi sopratutto al mattino o alla serae spesso si accentua con il movimento.

A differenza di quando succede nell'artrite, "L'artrosi"  e' caratterizzata da processi di degenerazione della cartlagine articolare con successivo coinvolgimento del liquido sinoviale e della capsula articolare. Puo' essere la conseguenza di traumi o deformazioni ossee, anche se a volte e' legata  a un'eccessiva usura delle articolazioni. C'e' anche un tipo di artrosi che ha anche una forte componente familiare, quella deformante delle mani (vedi foto). Tende a presentarsi dopo i 50 anni di eta' soprattutto nelle donne, in chi e' in sovrappeso e in presenza di diabete. Tra le cause dobbiamo tuttavia annoverare anche l'eta' avanzata e i fattori ereditari. Questa malattia infatti parte del naturale processo di invecchiamento: cosi' come alcuni tessuti perdono di elasticita', la cartilagine tende ad usurarsi. Le articolazioni piu' colpite sono: anca, ginocchio, colonna vertebrale e mani, e il dolore solito, come nell'artrite, si presenta la mattina dove va da alliviarsi durante la giornata per poi ripresentarsi alla sera. Per quando riguarda le cure contro i dolore, il trattamento farmacologico legato a queste due malattie e puramente sintomatico. In quest'ottica il paracetamolo, l'acido acetilsalicilico e i Fans (farmaci antinfiammatori non steroidi) sono i piu' indicati e usati per il trattamento dei dolori articolari.

mercoledì 4 gennaio 2012

FESTIVAL DI SAN REMO 2012 SARA' ROCCO PAPALEO A FARE DA SPALLA AL GRANDE GIANNI MORANDI. TANTE LE NOVITA'.

Anche quest'anno, possiamo cominciare il conto alla rovescia per la manifestazione canora di San Remo 2012. Per quando riguarda la conduzione sappiamo che sara' il mitico Gianni morandi al Timone affiancato dal simpatico Rocco Papaleo. Gli ospiti saranno tanti, a partire dai soliti idoti, Ivana Mrzova e Alessandro Siani, una coppia che non si vedeva da tempo nello schermo, e tanto di cappello per loro.

Tra i grandi Big potremmo avere il grande Roberto Vecchioni, per un grande match di lirica con Lucio Dalla, Nek, Francesco Renga, Samuele Bersani, Syria e tanti altri, e la grande partecipazione di Marlene Kunz. Ci sara' ancora l'angolo della comicita' con Luca E Paolo. Insomma le sorprese dovrebbero essere tanto, l'unica cosa per i piu' curiosi e avere pazienza e aspettare il festival di San Remo 2012.

martedì 3 gennaio 2012

TECNOLOGIE DEL FUTURO: ARRIVANO LE NUOVI LENTI A CONTATTO CHE FUNZIONANO COME UN COMPUTER. LEGGI EMAIL E MESSAGI DI TESTO DIRETTAMENTE NELL'OCCHIO.

A mettere a punto questa straordinaria scoperta e' stato un team di ricercatori Americani e Finlandesi, dove si sono inventati una speciale lente a contatto costituita da una mini apparecchiatura che permette di leggere le email e i messagi di testo direttamente nel bulbo oculare, in poche parole direttamente nell'occhio. Tutto il team e' stato guidato dal professor Babak Parviz, docente presso l'universita' di washington. L'esperimento e' stato testato inizialmente su dei conigli e dopo aver ottenuto esiti positivi, si e' passato a testare diversi animali. Il funzionamento di questa lente bionica e' stato pubblicato sul Journal of Micromechanics and Microengineering. Insomma si spera di avere alla fine del progetto, una vera e propria funzione televisiva collegata alla cornea, e perche' no . . . ! Magari anche immgini in steaming.

La lente inoltre e' composta anche da una speciale antenna che riceve il segnale da visualizzare e lo manda negli altri speciali circuiti, in cui sono presenti anche un chip in zaffiro ed un led.